Combattere la cellulite con i massaggi

La cellulite è un disturbo che tende alle recidive, ripresentandosi nel corso della vita, soprattutto in soggetti di sesso femminile. Per limitarne lo sviluppo o eliminarla totalmente è utile effettuare dei massaggi specifici, che rimodellano il corpo e stimolano il microcircolo, eliminando i liquidi in eccesso. Maggiori informazioni a riguardo le potete trovare qui http://www.cellulitee.eu/massaggio-anticellulite-e-i-suoi-benefici/

Il linfodrenaggio
Uno dei più noti tipi di massaggi contro la cellulite è il linfodrenaggio. Questo tipo di massaggio, in genere abbastanza energico, ha la proprietà di stimolare pesantemente il microcircolo linfatico, per fare in modo di permettere il riassorbimento dei liquidi in eccesso. Si utilizza soprattutto per combattere la ritenzione idrica e la cellulite superficiale, anche se dà risultati accettabili anche nei casi di cellulite profonda, con presenza di pelle a buccia d’arancia. Per questo tipo di massaggio si possono utilizzare anche appositi oli, arricchiti con principi attivi drenanti; tipicamente nel massaggio linfodrenante l’operatore comincia dalle caviglie, per poi salire verso lungo la gamba, per stimolare l’andamento corretto del sistema linfatico.
Massaggi caldi o freddi
Visto che per molte persone i sintomi della cellulite sono associati con una scarsa circolazione, ottimi risultati li danno anche i massaggi cosiddetti del fuoco: si tratta di manipolazioni che agiscono fino a riscaldare in modo efficace la pelle, per favorire il funzionamento della circolazione sanguigna a livello locale. Lo stesso principio guida i massaggi freddi, visto che l’alternanza di caldo e freddo stimola fortemente l’attività dei capillari e dei vasi sanguigni periferici. In genere il massaggio freddo si pratica utilizzando apposite creme dall’effetto gelo, che raffreddano rapidamente la pelle.
Massaggi con oli e creme
Contro la cellulite si praticano anche massaggi con tecniche abbastanza semplici, che utilizzano però olio di betulla o creme arricchite con principi attivi dall’azione tonificante, drenante e lipolitica. Si possono utilizzare prodotti naturali, o anche veri e propri farmaci, che attraverso il massaggio vengono fatti penetrare in profondità, per garantire un’azione più rapida ed efficace. Le sostanze coinvolte sono molte, dal burro di cacao alla caffeina, dall’olio di lavanda all’estratto di ippocastano. A seconda delle problematiche che, caso per caso, favoriscono lo sviluppo della cellulite, si possono preparare mix ad hoc, con azioni diverse.
Massaggio connettivale
Questo tipo di massaggio è molto utilizzato soprattutto quando la paziente manifesta noduli cellulitici ben installati nel derma e una grande quantità di tessuto adiposo. Si pratica effettuando manovre molto profonde, che vanno a stimolare la rottura dei noduli di grasso e liquidi, con conseguente eliminazione dal corpo delle tossine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *