Basta pieghe sui vestiti: ecco il miglior ferro da stiro

Stirare è una di quelle cose che, o ami, od odi profondamente.

In molti casi il sentimento più presente è sicuramente l’odio.

Insomma, bisogna ammetterlo, a volte mettersi li a stirare pile di vestiti non è la cosa più invitante al mondo, ma spesso si rivela una cosa necessaria.

Una camicia ben stirata ed un pantalone in ordine fanno sicuramente la differenza, e si sa, anche l’occhio vuole la sua parte.

Per quanto stirare possa risultare semplice, seppur noioso e pesante, in realtà richiede una certa manualità ed esperienza. È una di quelle cose che più fai e più diventi bravo.

Tuttavia bisogna anche dire che, il risultato finale, dipende da diversi fattore che possono andare al di là delle nostre capacità vere e proprie.

L’asciugatura ad esempio è uno di questi. Non te lo aspettavi vero?

Anche lo strumento utilizzato gioca un ruolo fondamentale, per questo consigliamo sempre di acquistare uno dei miglior ferro da stiro in commercio. Un modello di buona qualità ti agevolerà di gran lunga nel tuo lavoro.

Ma vediamo insieme quali sono le strategie per avere capi perfettamente stirati con minor fatica e perdita di tempo.

 

Stirare: le strategie giuste

Partiamo da un presupposto importante che forse potrebbe darti anche una maggiore motivazione nel metterti a stirare con più serenità.

Stirare è importante, e non solo per un fattore prettamente estetico dei vestiti, ma anche proprio per una cura dei tessuti.

Un capo di abbigliamento lavato e stirato nel modo corretto durerà molto di più nel tempo.

Quando hai poca voglia di accendere il ferro da stiro, quindi, pensa sempre: “Sto avendo cura dei miei vestiti e di quelli dei miei cari”.

Detto questo, ora, puoi anche prendere un sospiro di sollievo, perché esistono delle piccole strategie per ridurre di molto i tempi persi dietro allo stirare. Scopriamole insieme.

 

Stirare: l’importanza dell’umidità

L’umidità gioca un ruolo importante nelle pieghe dei vestiti.

Questo aspetto deve essere tenuto in considerazione già fin dall’asciugatura.

Quando vai a distendere i tuoi capi ad asciugare, quest’ultimi, sono ancora un po’ bagnati. Sfrutta al meglio questa condizione e distendi i vestiti in maniera precisa.

Perderai qualche minuto in più in questa fase, ma sono tutti minuti che poi risparmierai nel momento in cui andrai a stirare.

Parlando sempre di umidità, ricordati che, un tessuto leggermente umido, si stira in maniera più veloce.

Proprio per questo motivo sarebbe buona norma quella di cominciare a stirare i diversi capi quando questi non sono ancora asciutti al 100%.

Se per questione di tempistiche non ti è possibile puoi sempre optare per inumidire il tessuto con uno spruzzino. Ovviamente senza esagerare.

 

Stirare: attenzione a scritte ed immagini

Altra cosa da tenere ben in considerazione è quella di fare grande attenzione ad eventuali scritte ed immagini che ci sono nei diversi capi.

Proprio per questo ti consigliamo di stirare i diversi vestiti sempre per rovescio.

Prendi l’abitudine di metterli già ad asciugare rovesci.

I capi si rovineranno meno e, questa piccola accortezza, ti farà evitare brutti incidenti. Senza contare la perdita di tempo minore per stirare.

 

Stirare: organizzazione

Infine, il nostro ultimo consiglio, è quello di organizzare al meglio tutti i diversi capi.

Mentre il ferro da stiro si riscalda dividi il bucato per tipologia di tessuto e poi procedi dai capi che necessitano di una temperatura più bassa, per finire con quelli che necessitano di una temperatura più alta.

Piccoli dettagli ma che sommati insieme ti faranno guadagnare molto tempo.