Barbecue a gas, pro e contro

Il barbecue a gas è facile da usare, essendo molto simile a una cucina a gas con i fornelli, in più ha il vantaggio di poter essere spostato a piacimento dentro o fuori casa, a seconda delle pietanze che vogliamo cucinare. Altro vantaggio del barbecue a gas è che ci risparmia quell’odore acre di carbonella dei modelli da giardino, se abbiamo optato per questa tipologia non abbiamo che l’imbarazzo della scelta, come si può vedere sul sito www.miglioribarbecue.it. Oltre ad essere semplicissimo da usare, il barbecue a gas si pulisce più facilmente degli altri modelli in quando dotato di griglia removibile, se ne trovano in commercio di taglia smart, ma anche professionali di grosse dimensioni, con un consumo di gas tutto sommato basso. I modelli base partono dai 50 euro in su, anche se consigliamo di acquistare un barbecue di qualità medio-alta a partire dai 100 euro in su.

Per rifornirlo basta rivolgersi a un rivenditore di bombole, trattandosi di gas bisogna stare attenti e garantire una manutenzione costante, soprattutto in presenza di modelli sprovvisti di sistemi di sicurezza, che non monitorano eventuali perdite di combustibile. Altro fattore da tenere in considerazione è il materiale, che dev’essere resistente e durevole, uno dei migliori e longevi è l’acciaio inox di cui sono fatti anche i barbecue a gas delle cucine dei ristoranti. In questo caso, il prezzo sale di svariate centinaia di euro, se si vuole risparmiare si può ripiegare sull’alluminio presso-fuso, che è comunque un materiale affidabile. Un buon barbecue a gas, inoltre, deve disporre di lamiere spesse, specialmente nell’area del braciere che è quella più soggetta ad usura.

Certo, non si tratta di un barbecue portatile per la gita fuori porta, ma è comodo e funziona alla pari di una cucina a gas, in tutto e per tutto, è economico, non sporca, non fa fumo e anche il combustibile è dei più convenienti, insomma ha più pro che contro, questi ultimi limitati al fatto che, come dicevamo, ha un ingombro e un peso che ne limitano la portabilità. Per il resto è un ottimo barbecue che si presta a una cucina a 360 gradi, avendo le stesse potenzialità di una normale cottura, disponendo di vari modelli e tipologie con misure diverse dei piani di cottura che si prestano, a seconda delle dimensioni, a cuocere un uovo al tegamino per un single piuttosto che uno stufato per venti commensali.